SuperBonus 110%

Lo Studio MILANI, grazie alla sua oltre ventennale esperienza in materia di efficientamento energetico, offre consulenza e supporto al fine di valutare, per ogni singolo caso, i migliori interventi che siano tecnicamente efficaci per il miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio in relazione al Superbonus 110%.

 

Il Superbonus 110% è facente parte del Decreto Legge Rilancio del 19 maggio 2020, n°34, divenuto Legge del 17 luglio 2020, n°77; i cui riferimenti legislativi in materia edilizia e di efficientamento energetico sono contenuti negli Art. 119-121, secondo le detrazioni fiscali per interventi di efficientamento energetico e ristrutturazione edilizia contenuti negli Art. 14-16 della Legge 3 agosto 2013, n°90. Grazie al team di esperti e collaboratori lo Studio MILANI sviluppa una progettazione integrata, fornendo il massimo supporto durante tutte le fasi dell’intero intervento, inclusa la redazione finale di ogni documentazione necessaria per le pratiche da caricare sui portali (ENEA, GSE,...) fino alla consegna finale dell’opera.

 

Superbonus 110%Che cosa è?

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

 

Le nuove misure si aggiungono alle detrazioni previste per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, compresi quelli per la riduzione del rischio sismico (c.d. Sismabonus) e di riqualificazione energetica degli edifici (c.d. Ecobonus).

 

Ecobonus e Sismabonus: cosa sono e cosa è cambiato?

L’Ecobonus e Sismabonus  sono un’agevolazione prevista dalla Legge 90 del 2013, la cui applicazione è stata ampliata all’interno del Decreto Rilancio (D.L. 34/2020, convertito dalla Legge 77/2020) che aumenta al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, per interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

 

Rispetto alle disposizioni già attive per le detrazioni per interventi di recupero del patrimonio edilizio e riqualificazione energetica degli edifici, l’Ecobonus e Sismabonus  prevedono alcune importanti novità:

 

• Innalzamento al 110% del bonus per le agevolazioni fiscali

• Fruizione del bonus fiscale anche tramite cessione del credito d’imposta, oppure sconto in fattura

 

Quali interventi danno diritto al Superbonus 110%?

Sono ammesse tutte le spese sostenute dal 1°luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per l’esecuzione, su condomini o case private, degli interventi previsti dalla normativa definiti “Trainanti”:

 

isolamento termico delle superfici opache  con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda

interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati di riscaldamento

interventi sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno

interventi antisismici per immobili in zone con rischio sismico classificato come alto (1), medio (2), basso (3)

 

Interventi aggiuntivi:

Se eseguiti in abbinamento ad uno degli interventi descritti sopra, Superbonus 110% spetta anche per gli interventi definiti “Trainati

 

installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

installazione di impianti fotovoltaici, anche con installazione di sistemi di accumulo integrati

finestre comprensive d’infissi

schermature solari

interventi di efficientamento energetico

 

Il Superbonus spetta in caso di:

interventi di isolamento termico sugli involucri

sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni

sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici

   plurifamiliari funzionalmente indipendenti

interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1°

   luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

 

Chi può beneficiare Superbonus 110%?

Superbonus  110% si applica agli interventi fatti da:

condomìni

persone fisiche

IACP Istituti autonomi case popolari, nonché enti aventi le stesse finalità sociali che rispondano ai requisiti della legislazione europea in materia di "in house providing« (per tali soggetti l’Ecobonus 110% spetta anche per le spese sostenute fino al 30 giugno 2022)

cooperative di abitazione a proprietà indivisa

organizzazioni non lucrative di utilità sociale, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale

associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi

 

La detrazione spetta ai soggetti che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento, in base a un titolo idoneo al momento di avvio dei lavori o al momento del sostenimento delle spese, se antecedente l’avvio lavori:

 

Il Superbonus 110% non spetta per interventi su unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli).

 

Come funziona? Come usufruire delle agevolazioni?

Il contribuente può, alternativamente, optare per:

il pagamento dell’intervento, con detrazione diretta dall’IRPEF  del 110% delle spese sostenute, da ripartire in cinque quote annuali di pari importo

il pagamento dell’intervento, con cessione del credito d’imposta alla banca

lo sconto diretto in fattura (se l’impresa esecutrice dei lavori lo consente, poiché recupera in sua vece il credito d’imposta), per un importo non superiore al valore del corrispettivo stesso.

 

Per esercitare l’opzione, oltre agli adempimenti ordinariamente previsti per ottenere le detrazioni, il contribuente deve acquisire anche:

 

il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione, rilasciato dagli intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) e dai CAF

l’asseverazione tecnica relativa agli interventi di efficienza energetica e di riduzione del rischio sismico, che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini delle agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.

 

Per tutti gli interventi che non rientrano nel Superbonus 110% restano comunque valide le percentuali di detrazioni previste dalle normative precedenti.

 

Per informazioni più dettagliate potete inviare una mail a <tecnico1@studimpianti.net> o contattare al numero 0376/253368 facendo riferimento all’Architetto Piovani Sharon.