Diagnosi Energetica

La “diagnosi energetica” di un edificio è costituita dalla redazione di un elaborato tecnico, riguardante tanto il fabbricato quanto gli impianti che lo compongono. La diagnosi è volta ad individuare le possibili opportunità di risparmio energetico quantificandone i risparmi conseguibili (energetici ed economici) con i rispettivi tempi di ritorno ed identifica la classe energetica raggiungibile a valle degli interventi fornendo un’adeguata motivazione delle scelte impiantistiche prospettate.


La diagnosi energetica di un edificio può essere redatta, in generale, a differenti scopi, tra i quali una riqualificazione energetica, un’analisi volontaria o il soddisfacimento di obblighi di legge (es. nuova installazione o ristrutturazione di impianti con potenza superiore o uguale a 100 kWt, compreso il distacco dall’impianto centralizzato, adempimenti connessi alle grandi imprese ed imprese energivore, ecc.).